Quantcast

Due ventenni falciati in scooter dall’auto di un ubriaco

Sono stati falciati da un ubriaco alla guida di una Peugeot che è piombato addosso a due ventenni che erano a bordo di un motorino e stavano tornando a casa, dopo una serata con gli amici. E’ accaduto alle 2 della notte di Natale, un 20enne, M.G. le sue iniziali è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Lucca per un grave trauma toracico, ma al San Luca è finito anche l’amico di 25 anni, anche lui ricoverato ma non in gravi condizioni. Il conducente dell’auto, un 40enne di origini sinti, residente al campo rom è stato denunciato dalla polizia per guida in stato di ebbrezza e lesioni. A bloccarlo è stata una pattuglia della squadra volanti che stava pattugliando la zona e che si è trovata di fronte all’incidente. Gli agenti hanno chiesto l’intervento del 118, la centrale operativa ha inviato sul posto un’automedica e due ambulanze che si sono occupate dei feriti. Le condizioni più gravi sono apparse quelle del 20enne, che è stato trasferito al San Luca con il codice rosso.

Un gravissimo incidente, che riporta ancora una volta in primo piano il problema dell’alcol alla guida. Uno schianto drammatico che avrebbe potuto avere conseguenze gravissime, quello di questa notte sulla via Pesciatina e la cui dinamica è ancora al vaglio della polizia. Secondo una prima e ancora sommaria ricostruzione, i due giovani che si trovavano in sella allo scooter, sono stati sbalzati sul parabrezza dell’auto e poi a terra, a qualche metro di distanza, falciati dall’auto che li ha travolti, sbandando, mentre percorrevano la Pesciatina. Entrambi, fortunatamente, non sarebbero in pericolo di vita. Il giovane in prognosi riservata è in coma farmacologico nel reparto di rianimazione del San Luca. I medici lo hanno sottoposto in mattinata ad un delicato intervento chirurgico e sono ore di apprensione per i suoi familiari.
Il conducente della Peugeot è stato sottoposto al test dell’alcol e trovato positivo. Condotto negli uffici della questura, è stato denunciato a piede libero, ed è stato rilasciato visto che mancavano gli estremi per l’arresto. La sua auto invece è stata sequestrata ai fini della confisca.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.