Quantcast

Deve scontare residuo di pena per spaccio: arrestato 39enne

Nella mattinata di ieri il personale del commissariato di Viareggio, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla procura di Lucca, ufficio esecuzioni penali, ha arrestato un 39enne di origine algerina, già noto alle forze dell’ordine.

La vicenda risale a un arresto compiuto, nei primi mesi del 2014, dai carabinieri a seguito del quale era stato condannato originariamente ad una pena di un anno e 8 mesi ed alla multa di 4mila euro per l’attività di spaccio di cocaina, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Di tale pena ne aveva già scontata 9 mesi e 28 giorni usufruendo, nel maggio scorso, di una sospensione grazie ad un ricorso in Cassazione. Dopo il rigetto del ricorso la Cassazione ha stabilito il ripristino dell’ordine di esecuzione di carcerazione infliggendo allo straniero la pena residuale di 10 mesi e 2 giorni e il pagamento della multa. Al termine degli accertamenti l’uomo è stato condotto al carcere di Lucca.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.