Crollo Savona, a Massarosa la salma di Aicha

Più informazioni su

Il fratello e la sorella di Aicha Bellamoudden, la donna marocchina scomparsa insieme ad altre cinque persone nel crollo della palazzina di Arnasco (Savona) risiedono a Massarosa) ed avrebbero intenzione di portare la salma della sorella e del marito Dino Andrei, 76 anni, al cimitero della cittadina lucchese. “Quello che è avvenuto con la mancata benedizione a mia sorella e che nel corso della funzione religiosa il suo nome non sia stato pronunciato dal parroco, don Angelo Chizzolini ci ha addolorato – dicono il fratello Moustapha e la sorella Meryan -. In un momento triste come questo non è stato facile subire questa umiliazione, è stato uno spiacevole episodio. Abbiamo apprezzato comunque la solidarietà nei nostri confronti, sia da parte della popolazione di Arnasco, che delle autorità presenti al funerale. Noi siamo per l’integrazione e la pace fra i popoli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.