Quantcast

Aprono cassaforte nella villetta, ladri messi in fuga

E’ stato l’improvviso arrivo dei proprietari della villetta a mettere in fuga in ladri che dopo essere entrati in casa avevano trascinato la cassaforte in giardino per aprirla indisturbati. Ma anche se i malviventi che ieri sera (5 febbraio) hanno colpito a Camigliano ci fossero riusciti avrebbero avuto una amara sorpresa: nel forziere non c’era niente di valore. E con niente la banda si è dovuta allontanare dalla casa di via di Tofori. A dare l’allarme ai carabinieri è stato il proprietario che rincasato dopo cena ha visto che i malviventi avevano forzato il cancello per entrare. Poco lontano ha visto il forziere aperto, appena abbandonato dai malviventi.

E’ successo tra le 19 e le 22 di sera, nell’arco orario in cui nella villa non era presente nessuno. I malviventi approfittando dell’assenza della famiglia sono riusciti ad entrare dopo aver attraversato il giardino. Servendosi di una scala esterna hanno raggiunto il primo piano dell’abitazione e hanno forzato un finestra. Una volta all’interno hanno individuato il luogo dove si trovava la cassaforte e l’hanno trascinata in fondo alle scale e poi in giardino. Qui l’hanno abbandonata mentre tentavano di aprirla, forse disturbati dall’arrivo dei proprietari di casa. I carabinieri, già impegnati in zona nei controlli contro i furti e le rapine, sono arrivati in pochi minuti e insieme ai proprietari hanno svolto un sopralluogo in casa verificando che non era stato portato via niente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.