Muore a 33 anni stroncato da un malore

Avrebbe coronato il suo sogno d’amore in estate, andando a vivere con la sua ragazza con la quale progettava di sposarsi a settembre. Invece, un malore improvviso e fulminante lo ha strappato per sempre da quell’abbraccio e da quello dei suoi cari. Federico Martinelli, giovane geometra, è morto venerdì sera (5 febbraio) mentre si trovava a cena a casa. Un malessero improvviso lo ha tradito, in giovanissima età, mentre stava costruendo una vita con la compagna, distrutta dal dolore. I lavori per la loro nuova casa erano appena conclusi ma Federico, purtroppo, non potrà mai varcare quella soglia, ucciso da un malore che lo ha stroncato sul colpo, senza lasciargli alcuno scampo.

Il dramma si è consumato in modo improvviso quando Federico, di Segromigno in Monte, stava cenando a casa. Si è sentito male e si è accasciato all’improvviso senza riprendere conoscenza. L’allarme subito dato al 118 non è riuscito a salvargli la vita. Una corsa contro il tempo che ha avuto come epilogo una vera e propria tragedia che ha lasciato sotto choc familiari, amici e conoscenti del ragazzo che ieri sera sono accorsi all’obitorio dell’ex ospedale Campo di Marte dove è stata composta la salma del giovane. Federico, oltre alla compagna, lascia la mamma Loredana e un fratello. Anni fa aveva perso, prematuramente, il padre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.