Quantcast

Muore travolto da un albero mentre fa legna

Il verricello che stava azionando si è trasformato in una trappola mortale. Per Franco Pieroni, pensionato di 62 anni di Villa Collemandina, è stato vano ogni soccorso: l’albero a cui aveva assicurato il macchinario per sistemare la legna su una catasta, in un terreno di sua proprietà a Mozzanella, frazione di Castiglione Garfagnana, lo ha travolto e ucciso dopo essersi letteralmente sradicato. E’ la spiegazione data dai carabinieri per spiegare la tragedia assurda che si è consumata nel pomeriggio di oggi (7 marzo) in alta Garfagnana. Per Pieroni, molto noto in paese, non c’è stato niente da fare.

Gli amici che erano ad aiutarlo nel boschetto, e che a Villa Collemandina gestiscono un autosurgo, hanno chiamato disperati il 118, spiegando che il vicino era rimasto schiacciato sotto il grosso tronco di un albero. Una corsa vana, purtroppo, quella dell’ambulanza. Perfino l’elisoccorso Pegaso è stato subito allertato, ma è dovuto rientrare alla base senza alcun ferito da condurre in ospedale. Purtroppo Pieroni è morto in quell’appezzamento di terreno che stava disboscando dall’inizio dell’inverno per fare legna da ardere per la sua famiglia. Un hobby comune da queste parti, ma stavolta letale.
L’incidente è avvenuto in circostanze tanto impreviste quanto drammatiche poco prima delle 17. Pieroni aveva chiesto ad un amico che è anche proprietario di un boschetto confinante con la proprietà del 63enne a Mozzanella di dargli una mano a sistemare su alcune cataste la legna appena tagliata per coprirla. L’amico si era offerto volentieri di aiutarlo e aveva portato chiesto ad un altro familiare di dare una mano.
I tre erano da qualche tempo a lavoro nel bosco. Pieroni aveva assicurato il verricello al grosso tronco di un albero e lo stava manovrando quando all’improvviso è avvenuto l’irreparabile. Secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri intervenuti sul luogo della tragedia, il macchinario non ha retto al peso del tronco che stava sollevando. La trazione ha letteralmente prodotto la caduta dell’albero a cui il verricello era legato e lo ha sradicato. A quel punto il tronco è stato sbalzato violentemente a terra e nella sua traiettoria mortale si è trovato Pieroni: travolto e scaraventato sul terreno, è morto all’istante.
Una tragedia terribile che ha scosso l’intera Garfagnana dove la famiglia Pieroni è molto conosciuta. In particolare, il fratello della vittima Gisberto, che è luogotenente dei carabinieri al comando della stazione di Lerici. Un dramma nel dramma per i militari che sono intervenuti sul posto e che hanno poi dovuto dare la triste notizia ai familiari. Al fratello, ma anche alla moglie che si trovava a casa e attendeva il ritorno del coniuge.
Per i carabinieri non ci sono dubbi che si tratti di un infortunio domestico e nel pomeriggio hanno avvisato anche il magistrato di turno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.