L’Asl nomina la commissione d’indagine sul caso rene

E stata istituita oggi (3 maggio) con lettera a firma dei direttori generale e sanitario, la commissione voluta dall’azienda Usl Toscana nord ovest e composta da tecnici, incaricata dalla Direzione Aziendale di valutare l’esatta dinamica dei fatti che hanno portato all’asportazione di un rene non malato ad un paziente sottoposto a nefrectomia all’ospedale di Lucca. La commissione, che avrà 20 giorni di tempo per arrivare alle conclusioni, sarà formata da Massimo Martelloni (clinical risk manager e direttore Medicina Legale ambito territoriale di Lucca), Massimo Cecchi (direttore della unità operativa complessa di Urologia dell’ospedale Versilia) e Sabino Cozza (direttore area funzionale Radiologia ambito territoriale di Pisa).

Intanto è confermata per domani (mercoledì 4 maggio) la riunione della commissione disciplinare dell’Azienda Usl Toscana nord ovest che dovrà esprimersi sulla posizione dei due professionisti, il medico radiologo e il medico urologo, seguendo le regole dettate dal contratto collettivo nazionale di lavoro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.