Spaccio, il questore chiude un locale per 7 giorni

Chiuso per 7 giorni un bar in via della Gronda a Viareggio. Lo ha deciso applicando l’articolo 100 del Tulps il questore di Lucca Alessandro Giuliano, dopo alcuni episodi di spaccio nei pressi del locale. In un caso, infatti, nell’ambito di un controllo degli agenti del commissariato era stato denunciato uno straniero per possesso di droga, mentre si aggirava all’esterno dell’attività.

Il provvedimento è scattato in virtù della norma che prevede la sospensione della licenza “di quegli esercizi – ricorda la questura – che siano abituale ritrovo di persone pregiudicate o comunque pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica, per cui il provvedimento costituisce una risposta necessaria nei confronti dei locali che favoriscono il radicamento e lo sviluppo di fenomeni criminali, a differenza della maggior parte degli esercizi ricettivi locali, che hanno instaurato un rapporto di fattiva collaborazione con le forze di polizia operanti sul territorio per la salvaguardia della cittadinanza”. Il commissariato di Viareggio continuerà, anche nei prossimi giorni, ad intensificare i controlli negli esercizi commerciali, per garantire la sicurezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.