Quantcast

Rapina alla sortita, in carcere 3 minorenni

Tre arresti per la rapina ai danni di un minorenne nelle vicinanze del parco Valgimigli nell nottata dello scorso 10 agosto. Questo l’esito delle indagini condotte dal reparto Norm dei carabinieri di Lucca, in collaborazione con i militari della stazione di Ponte a Moriano, dopo l’episodio. A finire in carcere, su richiesta del tribunale dei minori di Firenze, tre 17enni di origine albanese tutti ospiti della comunità Carlo Del Prete. Per gli stessi si apriranno già da oggi le porte del carcere di Bologna.

I fatti risalgono, come detto, allo scorso 10 agosto. I tre, alla sortita San Frediano, affrontarono un ragazzo, mentre stava uscendo a piedi dalla città, minacciandolo con un bastone dopo averlo accerchiato, per farsi consegnare il cellulare con il quale stava parlando. Una volta sottratto il cellulare, senza che il giovane, terrorizzato, opponesse alcuna resistenza, sono poi scappati via. Il giovane rapinato andò subito a casa dalla fidanzata e chiamò i carabinieri, che hanno individuato, grazie all’accurata descrizione, i tre componenti della gang e li hanno denunciati per rapina, non potendosi configurare la flagranza di reato. Il tribunale dei minori, valutati gli atti, in attesa del giudizio ha disposto la custodia cautelare in carcere e i tre saranno condotti ora al carcere di Bologna.
Dalle perquisizioni, condotte in collaborazione con i carabinieri di Ponte a Moriano, telefono e manganello, utilizzato per le minacce, sono stati trovati sopra un armadio. Durante una prima perquisizione i tre avevano peraltro tentato di disfarsi dell’I-phone lanciandolo tra le maglie di una finestra.
Proseguono, intanto, le indagini per capire le responsabilità di altri episodi del genere che si sono verificati in città negli ultimi mesi.

Leggi anche Armati di bastone rapinano un giovane alla sortita

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.