Aggredisce il padre nella sua abitazione: arrestato

Era stato colpito da un divieto di avvicinamento al padre che aveva già minacciato con una motosega e picchiato nella sua abitazione sulla via di Camaiore tra Cappella e Mutigliano. Ieri sera (6 settembre) il figlio violento, 48 anni, senza un’occupazione stabile e senza una fissa dimora, è tornato ad aggredire il genitore, un pensionato di 75 anni. La polizia, chiamata anche questa volta dalla madre, lo ha bloccato e arrestato: di fronte al giudice dove è comparso stamani per il processo con rito direttissimo si è giustificato spiegando di essersi arrabbiato perché il padre aveva bevuto.
La pensano diversamente gli agenti che ieri sera dopo le 19 sono intervenuti con due volanti all’abitazione dell’anziano.

Secondo quanto ricostruito, il figlio, pur avendo il divieto di avvicinare il genitore, si è presentato a casa. Dopo pochi minuti è scoppiata una lite e, per l’accusa, il 48enne avrebbe perso la pazienza percuotendo il padre. Il 48enne, tuttavia, si è difeso spiegando di non aver colpito il padre, ma che trovandolo ubriaco lo avrebbe spinto ad andare a letto.
L’arresto è stato convalidato ma il 48enne è stato liberato: è stato colpito dall’obbligo di dimora a Lucca, fino al processo che è stato aggiornato al prossimo 6 ottobre, dopo la richiesta dei termini a difesa, presentata dal legale difensore.
Purtroppo è il secondo episodio nel giro di pochi mesi. L’ultimo risale al 28 settembre scorso (Leggi). Il padre era in casa con la moglie, quando attorno all’ora di cena era esploso un violentissimo diverbio con il figlio, che per spaventarlo aveva impugnato una motosega che si trovava in un ripostiglio vicino all’ingresso di casa. E aveva ancora percosso il padre, spedendolo all’ospedale con ferite al volto e alle braccia. Anche in quel caso, era dovuta intervenire la polizia, chiamata dalla madre del 48enne e da alcuni vicini di casa che avevano soccorso l’anziano sanguinante in strada, mentre cercava di fuggire dalla violenza del figlio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.