Quantcast

Molestie sessuali su una bimba, in cella ex autista

Deve scontare cinque anni, otto mesi e un giorno di reclusione, per un’accusa gravissima. L’ex autista di bus, Massimiliano Bini, 52 anni, era finito infatti alla sbarra per aver molestato sessualmente una bambina, mentre la stava riaccompagnando a casa con il pullman. Un episodio che risale al 2007 e che venne denunciato dalla madre della piccola. Dopo il processo di primo grado e una condanna a otto anni, la Corte d’Appello di Firenze ha ridotto la pena al 52enne e ha emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’uomo, che è stata eseguita nella serata di ieri9 dai carabinieri di Ponte a Moriano. 

Stando a quanto ricostruito all’epoca, la bambina frequentava una scuola elementare della Lucchesia quando, per l’accusa, venne molestata dall’autista. La procura, dopo la denuncia della madre della piccola, aveva aperto un’inchiesta e durante l’incidente probatorio la piccola aveva riconosciuto il suo presunto aguzzino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.