Armato di trincetto tenta la rapina alle Poste

È successo tutto in pochi minuti, all’orario di chiusura nella piazza centrale di Ponte a Moriano. Un uomo, di mezza età, da solo, si è presentato allo sportello dell’ufficio postale. Con gesto rapido e improvviso, con in mano un trincetto, ha minacciato gli addetti allo sportello sperando di poter fuggir via con un consistente bottino. Ma le casse, temporizzate, delle Poste, erano già state chiuse e all’informazione data dai dipendenti, dopo qualche momento di incertezza, l’uomo è scappato, a piedi, sempre da solo, per poi dileguarsi.

Scampato il pericolo i dipendenti dell’ufficio postale hanno lanciato l’allarme. Sul posto sono arrivati gli agenti di polizia delle volanti e della Squadra Mobile, oltre alla polizia scientifica per eventuali rilievi. Immediata la caccia al rapinatore solitario delle Poste. La dinamica farebbe pensare a un tentativo estemporaneo, non certamente messo in piedi da un professionista, ma questo non esclude che la ricerca sia estesa ad ampio raggio anche per cercare di capire se ci sono collegamenti con altri episodi simili in provincia di Lucca o nelle province limitrofe.
Altri elementi utili per l’identificazione dell’uomo potrebbero poi arrivare sia dalle telecamere di videosorveglianza dell’ufficio postale, sia dalle telecamere di sicurezza presenti in generale sulla piazza. Le indagini sono condotte dalla Squadra Mobile della questura di Lucca guidata dalla dottoressa Silvia Cascino.

Enrico Pace

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.