Baby gang fra alcol e droga, poi il furto

Non si è fermata all’aggressione del capotreno e di due agenti della Polfer (leggi l’articolo) il pomeriggio di follia che è costato il fermo a quattro minori fra i 16 e i 17 anni, tutti lucchesi, sabato scorso (16 dicembre). Il prosieguo delle indagini, a cura della Polfer di Pisa, infatti, ha permesso di ricostruire almeno in parte la nottata dopo l’allontanamento dalla comunità di recupero in cui erano trattenuti.

In particolare, prima dell’aggressione commessa in stazione a Pisa, i quattro sono stati immortalati dall’impianto di videosorveglianza di una pizzeria di Lucca, presa di assalto alle 5 del mattino. La baby gang, per l’occasione, aveva prima sfondato le vetrine, quindi asportartoun ingente quantitativo di alcolici ed il registratore di cassa.
La Polfer è risalita a loro a seguito della denuncia presentata alla Questura di Lucca dal proprietario della pizzeria. Grazie alla corrispondenza delle descrizioni, è scattato immediatamente un coordinamento investigativo che ha permesso di riconoscere negli autori del furto gli stessi minorenni che dopo qualche ora avrebbero poi aggredito i viaggiatori ed il apo treno del regionale e ferito gravemente gli agenti della polizia intervenuti.
Sono stabili, intanto, le condizioni dell’agente operato ieri mattina alla gamba ferita. Resterà ancora qualche giorno in osservazione e poi lo attende un lungo periodo di recupero .
Gli accertamenti tossicologici iniziali hanno confermato il mix di alcol e cocaina nel sangue dei giovani. Tra qualche giorno si avrà uno spettro più completo delle sostanze assunte.
Domani (20 dicembre) si terrà presso il tribunale per i minorenni di Firenze l’udienza di convalida dei minorenni arrestati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.