Quantcast

Aggredisce il vicino e i carabinieri: arrestato

Un violento litigio con un vicino di casa, poi l’aggressione ai carabinieri dopo aver creato problemi anche ai soccorritori del 118. Il protagonista, si fa per dire, del movimentato episodio avvenuto nel tardo pomeriggio di domenica (8 aprile) a Chifenti è un 24enne di origini marocchine, residente a Capannori ma di fatto domiciliato nel comune di Borgo a Mozzano. L’operaio, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dall’aliquota radiomobile della compagnia dei carabinieri di Castelnuovo con l’accusa di resistenza, minacce e violenza a pubblico ufficiale. 

Attorno alle 15,20 di domenica scorsa i carabinieri sono stati chiamati da diversi cittadini che riferivano di una violenta lite in strada tra i due uomini. I carabinieri appena arrivati sul posto hanno capito che si era trattato di una lite di vicinato. Il giovane marocchino, piuttosto malconcio, era ubriaco e quando è arrivata l’ambulanza è disceso dopo le prime cure e si è diretto verso il rivale, rimasto ferito alla testa, e la convivente. I militari però lo hanno bloccato ma a quel punto l’uomo ha iniziato a colpirli con calci e pugni, minacciandoli. Una volta riportata la calma i carabinieri lo hanno fatto accompagnare all’ospedale di Lucca. Qui il 24enne è rimasto ricoverato in medicina fino a ieri (9 aprile) con una prognosi di 20 giorni. A quel punto però è stato accompagnato in carcere fino a questa mattina quando è comparso di fronte al giudice del tribunale di Lucca per essere processato con il rito direttissimo. Il 24enne è stato condannato ad un anno e sei mesi di reclusione (pena sospesa) ed è stato sottoposto all’obbligo di firma per tre volte alla settimana ai carabinieri di Borgo a Mozzano.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.