Rogo a Filecchio, in 9 restano fuori casa

Cinque persone evacuate a causa dell’incendio di un appartamento al secondo piano di un condominio di Filecchio potranno fare rientro nelle loro case già questa sera (26 aprile). Altri 9, però, dovranno attendere da una settimana a 30 giorni, perché le loro abitazioni sono state rese in parte inagibili da fumo e fiamme scoppiate nella serata di ieri da un piano di cottura alimentato a gpl.
La situazione più grave è quella dell’appartamento dove si è sviluppato l’incendio.

I vigili del fuoco, che sono intervenuti rapidamente con squadre da Castelnuovo Garfagnana a Lucca, sono riusciti a limitare i danni, ma l’immobile è attualmente inagibile prima dei lavori per ripristinare le condizioni di sicurezza. Per questo cinque bambini e due donne dovranno stare fuori casa almeno 30 giorni. “Ci stiamo attivando, anche con Ater, per capire se c’è la possibilità che queste persone vengano ospitate provvisoriamente in un alloggio di edilizia residenziale pubblica – ha spiegato l’assessore Pietro Onesti -: fortunatamente l’intervento tempestivo dei vigili del fuoco ha evitato che l’incendio coinvolgesse le persone presenti”.
Al momento sono evacuati anche marito e moglie che vivono al piano sottostante a quello andato a fuoco e che dovranno stare fuori casa almeno una settimana. Potranno rientrare appena conclusi i lavori necessari: hanno trovato nel frattempo ospitalità da amici. Gli inquilini degli altri due appartamenti, invece, faranno rientro a casa già nelle prossime ore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.