Si finge un altro all’esame di guida: due nei guai

Si fa sostituire all’esame di guida della patente. Ma viene scoperto e denunciato. E’ successo a un uomo di 34 anni che ha mandato un’altra persona al posto suo per sostenere l’esame della patente, convinto che nessuno l’avrebbe scoperto.

È successo ieri martedì (24 aprile) alla motorizzazione lucchese. I commissari d’esame si sono insospettiti perché l’esaminando, originario del Ghana, ha mostrato più di un documento dove le foto non erano proprio uguali. Appena è intervenuta la stradale lo straniero ha confermato che era tutto un malinteso e che le foto erano le sue. Ma gli investigatori non ci sono cascati e si sono accorti del trucco: sulla carta d’identità, di quelle nuove in formato card, c’era una pellicola adesiva, apposta per attaccare un’altra fotografia e coprire quella del documento originale.
A quel punto ha confessato che voleva fare un favore ad un connazionale, sulla quarantina, residente a Modena, il vero titolare della carta d’identità, che non parla bene l’italiano e temeva di essere bocciato. La Polstrada, che è sulle sue tracce, ha denunciato i due per sostituzione di persona, nonché fabbricazione e possesso di documenti falsi. L’esame della patente è stato annullato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.