Tentano la truffa dello specchietto sulla Pesciatina

Agiscono in due. Sono un uomo e una donna, lui alla guida, lei seduta al posto del passeggero. Stanno tentando le truffe dello specchietto nella Piana di Lucca. L’ultima risale alla tarda mattinata di ieri (18 agosto). Via Pesciatina, Borgonuovo. Una donna che stava percorrendo la strada in auto, sente un rumore contro la carrozzeria. E’ convinta di non aver urtato niente, per cui resta interdetta. Dietro di lei però i due truffatori nell’auto le fanno cenno di fermarsi. Di accostare. Lei lo fa per capire cosa accade.
E loro tirano fuori una delle scuse ormai più diffuso per mettere in atto le truffe della strada.

La malcapitata è subito stata accusata di averli urtati ed aver rotto loro lo specchietto. Chiedono i danni, minacciano di chiamare la polizia municipale per rendersi più credibili. E’ quello che è accaduto alla automobilista della Pesciatina che si è fermata di fronte alla farmacia di Borgonuovo. Per fortuna, poco dopo arriva un conoscente, si ferma per capire se ha bisogno di aiuto. E questo le dà forza. Ha minacciato di chiamare lei i carabinieri e ha detto la frase topica: “Questa è una truffa”. I due si sono allora dileguati in fretta e furia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.