Scontri a Massa, 33 Daspo a tifosi Viareggio

Trentatrè daspo ai tifosi del Viareggio 2014, formazione che milita nel girone E di serie D. Li ha disposti la questura di Massa Carrara per i fatti dell’8 aprile 2017, quando i tifosi del Viareggio, nonostante il divieto di trasferta, senza biglietto si recarono a Massa in occasione della gara di campionato, scontrandosi con la tifoseria locale. I 33 daspo vanno da un massimo di sei anni con firma fino ad un anno senza firma, e si vanno ad accumulare ai 17 già a carico di esponenti del gruppo ultras collezionati nel corso di questi ultimi anni.

La Viareggio Ultras ha annunciato la sospensione di ogni attività a supporto della squadra bianconera e un ricorso al Tar contro il provvedimento visto che si profilerebbe come un daspo di gruppo, già fatto cadere e revocato in altre realtà. I tifosi annunciano inoltre che proseguiranno l’impegno per far riaprire lo stadio dei Pini di Viareggio, che è attualmente chiuso per problemi di sicurezza, sollecitando il Comune a svolgere i necessari lavori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.