Rubano attrezzatura da motocross da un furgone

Forzano il furgone e portano via attrezzatura per moto da competizione per un valore di circa 1500 euro. È successo nel primo pomeriggio di oggi, nella zona di San Donato, in pieno giorno e la vittima è un ragazzo di 14 anni, che fa motocross a livello agonistico e che in pochi minuti ha perso tutto il materiale, che peraltro serviva per un importante allenamento in programma domani. Solo per un caso, invece, la moto non era custodita nel furgone ma in riparazione dal meccanico.

A raccontare quanto accaduto è la madre del giovane centauro: “Il furgone – spiega – era parcheggiato sulla strada, a vista rispetto alle finestre della nostra abitazione. Io stavo lavorando, mio figlio studiava e non ci siamo accorti di nulla. Eravamo in casa tranquilli quando mio marito, tornato a casa, ha trovato il portellone posteriore del furgone aperto. Lì per lì ha creduto che ci fosse mio figlio che si stava preparando per l’allenamento di domani. Ma quando ha capito che non era così ha controllato dentro e ha capito che era stato consumato il furto”.
Il danno è notevole: in pochi minuti ignoti hanno rubato casco da competizione, ginocchiere, abbigliamento sportivo, compressore per lavare la moto e per gonfiare le gomme e tutta l’attrezzatura, per un valore di circa 1500 euro. Nei prossimi giorni la famiglia presenterà una denuncia contro ignoti: “È sconvolgente – spiega la donna – che tutto sia successo in pieno giorno. Io penso che i ladri, che forse ci hanno anche seguito per vedere le nostre abitudini, pensavano di trovarci la moto. Dispiace, non solo per mio figlio, che è dispiaciuto per l’accaduto anche perché alla vigilia di un appintamento importante, ma anche perché noi non siamo gente benestante e facciamo tanti sacrifici per fargli praticare questo sport”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.