Quantcast

Metanfetamina in casa, denunciato 28enne

I carabinieri gli sono piombati in casa dopo aver atteso il suo rientro dal lavoro, ritrovata metanfetamina e armi. L’uomo, 28 anni di Pietrasanta, operaio, è stato segnalato alle autorità giudiziarie a seguito della perquisizione domiciliare di ieri (11 dicembre) durante la quale nella sua abitazione i militari hanno trovato metanfetamina e due pistole.

Le armi sono poi risultate regolarmente detenute ma la droga è stata sequestrata. Ora gli inquirenti e le autorità preposte dovranno vagliare comunque le pratiche relative al suo porto d’armi in correlazione alla droga ritrovata. È legittima infatti, secondo giurisprudenza consolidata in materia, la sospensione del porto d’armi sine die qualora non si sia in grado di dimostrare che non si assumono stupefacenti. E non è da escludere la revoca. La licenza di detenere armi rischia di essere sospesa e di rimanere tale fino alla produzione della certificazione medica attestante il non uso di stupefacenti e alcol. Le sostanze stupefacenti e il suo utilizzo sono infatti incompatibili col porto d’armi. L’iter giudiziario e amministrativo è solo all’inizio.

v.b.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.