Ladro nascosto nel bagno della pizzeria: preso

In manette un 35enne per furto aggravato. L’uomo, di origini tunisine, è stato arrestato nella notte dalla polizia di Viareggio.
In particolare, intorno alle 3 di stanotte è giunta alla sala operativa 113 del commissariato la segnalazione telefonica da parte di personale della vigilanza privata circa un tentativo di furto ai danni della pizzeria Mai dire pizza di Viareggio. Ricevuta la chiamata, gli agenti sono subito accorsi. Giunti sul posto ed effettuata una ricognizione, gli agenti hanno trovato un piede di porco e un registratore di cassa gettati a terra. 

A quel punto sono entrati a controllare e nel corso del sopralluogo è stato trovato nascosto all’interno del bagno proprio il ladro, sdraiato a terra nel tentativo di passare inosservato.
L’uomo è stato subito bloccato e sottoposto a perquisizione personale, a seguito della quale veniva trovato all’interno delle tasche dei vestiti l’incasso della pizzeria trafugato dal registratore di cassa rinvenuto all’esterno della pizzeria.
Addosso all’uomo sono stati trovati anche un coltellino multiuso e due involucri contenente alcuni grammi di cocaina.
Il denaro è stato riconsegnato al titolare della pizzeria, mentre la sostanza stupefacente è stata esaminata nei laboratori della polizia scientifica all’interno del Commissariato e posta sotto sequestro.
Effettuato il fotosegnalamento e gli altri accertamenti di rito, l’uomo è stato tratto in arresto per il reato di furto aggravato e denunciato alla competente autorità giudiziaria per la detenzione della sostanza stupefacente.
Sottoposto, infine, agli accertamenti da parte del personale dell’ufficio immigrazione del Commissariato, l’uomo è risultato essere in Italia senza fissa dimora e senza un valido permesso di soggiorno.
Per questi motivi sono state avviate, altresì, le procedure per la sua espulsione dal territorio nazionale. Stamani è comparso in tribunale per la direttissima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.