Quantcast

Riabilitazione, bufera sui nuovi orari del personale

Cambia organizzazione e orario della riabilitazione dell’ospedale di Lucca ed è subito bufera. Cisl Fp Toscana Nord passa all’attacco denunciando che l’Asl ha assunto “una decisione unilaterale”, facendo scattare la riorganizzazione del servizio un giorno prima dell’incontro fissato con i sindacati. Una situazione che riporta a livelli alti la tensione tra personale e azienda sanitaria, come denuncia Massimo Petrucci di Cisl Fp in una lettera inviata al commissario dell’Asl Mauro Maccari.

“I rapporti con i dirigenti del settore relazioni sindacali sono arrivati ad un punto limite – spiega il sindacato -. L’ultimo episodio risale a ieri e rischia di far strappare la corda della pazienza, del buon senso e del rispetto, dimostrati fino ad oggi dal sindacato. Ci hanno riferito i lavoratori del settore che ieri (4 gennaio, ndr), a Lucca durante una riunione di reparto l’azienda ha comunicato al personale, che da lunedì (7 gennaio) partirà una nuova organizzazione dell’orario di lavoro ed ha illustrato il nuovo modello organizzativo dell’orario di servizio. Il personale era stato rassicurato sullo stop dell’iniziativa, in attesa dello svolgimento dell’incontro tra organizzazioni sindacali e azienda per il confronto sullo specifico tema”.
Ma le cose, secondo Cisl Fp sarebbero andate diversamente: “L’azienda ancora una volta in modo unilaterale, decide di far partire la nuova articolazione oraria alla Riabilitazione di Lucca, paradossalmente un giorno prima dell’incontro fissato con le organizzazioni sindacali. per il confronto sullo specifico tema, senza considerare peraltro che il passaggio di questo confronto è obbligatorio, secondo quanto prescritto dalla normativa statale e contrattuale vigente”. Il sindacato si è quindi rivolto direttamente al commissario Asl: “Chiediamo a Lei, nella sua attuale qualità di commissario – si legge nella nota di Cisl Fp -, di farsi carico del problema e di cercare una definitiva soluzione a questa imbarazzante situazione, sulla gestione delle relazioni sindacali da parte dei dirigenti responsabili i quali purtroppo in questo settore si esprimono con atteggiamenti prepotenti, provocatori oltre che arroganti, come confermato anche dall’ultimo episodio sopra rappresentato. Non può a questo punto negarsi che l’azienda proprio tramite questi dirigenti, continua ad operare dimostrando inadeguatezza nella gestione delle relazioni sindacali che rischiano di compromettersi in modo irreversibile, provocando peraltro gravi danni all’immagine sindacale”. Ed è per questo che Cisl Fp Toscana Nord chide che venga sospesa l’attivazione del nuovo modello orario alla Riabilitazione dell’ambito territoriale di Lucca e Viareggio, in attesa del confronto fissato per il prossimo 8 gennaio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.