Morto l’alpinista caduto sulla parete di ghiaccio foto

Tragedia in montagna nel primo pomeriggio di oggi sul Monte Cavallo. Un alpinista di 43 anni di Genova, M.S. le sue iniziali, impegnato in cordata sulla cascata Piombo Calcagno, probabilmente per il cedimento di un chiodo, è precipitato, legato alla corda con il collega di scalata, per un centinaio di metri. Nella caduta l’alpinista, oscillando con la corda, ha picchiato più volte contro la parete di ghiaccio procurandosi la frattura degli arti inferiori e un importante trauima cranico. Sul posto la centrale unica del 118 ha fatto arrivare l’elicottero Pegaso che, non senza difficoltà, ha recuperato l’uomo e lo ha condotto in codice rosso all’ospedale di Cisanello dove purtroppo non ce l’ha fatta e nella serata è stato dichiarato il decesso. Sempre l’elisoccorso, dopo il trasporto, ha recuperato anche l’altro alpinista in parete, che però non aveva ferite rilevanti, e lo ha trasportato all’ospedale pisano. Preallertato anche il Soccorso Alpino e Speleologico, il cui intervento poi non si è rivelato necessario. 

Le foto di Carlo Barbolini

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.