In questura con il coltello, nei guai richiedente asilo

Più informazioni su

Momenti di tensione oggi pomeriggio (5 agosto) negli uffici della questura di Lucca, in viale Cavour. Qui si era prestato un richiedente asilo di 25 anni, di origini senegalesi, attualmente senza fissa dimora, per chiedere di essere alloggiato in qualche struttura e ne è uscito nei guai (e in ambulanza), visto che con sé aveva un coltello da cucina.

Quando si è fatto avanti con gli agenti che hanno ascoltato le sue richieste, infatti, ha iniziato a mostrare segni di squilibrio e ha manifestato un atteggiamento confuso e nervoso. I poliziotti che conoscono i suoi trascorsi e i suoi problemi comportamentali hanno deciso quindi di attivarsi per un trattamento sanitario obbligatorio. Quando è giunta l’ambulanza, però, il giovane non voleva saperne di salire a bordo ed è stato necessario immobilizzarlo. A quel punto, mentre gli agenti cercavano di farlo salire sul mezzo sanitario, all’uomo è caduto dalle tasche un coltello da cucina, che deteneva senza un valido motivo. Il 25enne ha spiegato di tenerlo con sé per legittima difesa, ma l’arma gli è stata sequestrata e per lui scatterà una denuncia. Nel frattempo gli agenti sono riusciti a calmarlo e a convincerlo a salire sull’ambulanza che poi lo ha condotto in ospedale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.