Striscione pro Mussolini, Anpi sarà parte civile

Striscione inneggiante al Duce davanti alla casa del sindaco Alessandro Tambellini, l’Anpi di Lucca si costituisce parte civile. Lo rende noto il comitato provinciale di Lucca, rappresentato dall’avvocato Emilio Ricci. Il procedimento è scaturito dai fatti accaduti la notte tra il 21 ed il 22 novembre 2017, quando fu affisso uno striscione nel cortile dell’abitazione del sindaco di Lucca Alessandro Tambellini.

L’udienza, nella quale l’Anpi Nazionale si costituirà parte civile e si assumerà il compito di occuparsi direttamente della questione, si svolgerà venerdì (4 ottobre) alle 9 al tribunale di Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.