Spaccio nei boschi di Paganico: in manette foto

Spaccia nei boschi di Paganico, 33enne in manette. L’operazione è stata condotta dai carabinieri che hanno notato ieri sera (15 ottobre) movimenti sospetti di auto nella zona, lungo la strada, con uno strano via vai di macchine che si fermavano per poi ripartire.

I militari hanno così proceduto ai controlli e hanno arrestato il 33enne, di origine marocchina, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Lo hanno sorpreso in possesso di dieci confezioni di cocaina per complessivi 13 grammi, occultati tra i vestiti. Nella zona circostante, perquisita con l’ausilio di una unità cinofila del nucleo carabinieri di Pisa San Rossore, è stato successivamente recuperato, occultato tra la vegetazione, un barattolo in vetro contenente ulteriori 16 grammi, 2 bilancini, vario materiale atto confezionamento e spaccio e la somma di denaro di 4200 euro, ritenuti provento dell’illecita attività.
Questa mattina si è tenuta l’udienza che ha convalidato l’arresto. Il pusher ha patteggiato un anno e sei mesi di reclusione ed è stato rimesso in libertà con il divieto di dimora nei comuni di Capannori e Lucca.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.