Spacciava davanti alle scuole, condannato

Era stato accusato di spacciare droga davanti alle scuole di San Concordio, il 27enne di origini marocchine condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione. Queste le decisioni del gup Antonia Aracri a seguito del rito abbreviato dello scorso 21 ottobre.

L’uomo, A.E.A. le sue iniziali, difeso dagli avvocati Massimo Landi e Alessandro Baroni, è stato giudicato col rito abbreviato e riconosciuto colpevole di spaccio di sostanze stupefacenti. Il mese di novembre dello scorso anno i carabinieri lo avevano individuato e arrestato in piazza Aldo Moro, a San Concordio, all’interno di un giardino attrezzato con giochi per bambini, collocato proprio nelle immediate vicinanze dello stabile che ospita sia una scuola primaria sia una scuola media. I militari avevano notato che il giovane marocchino stava cedendo un paio di involucri ad alcuni ragazzi e nel momento in cui avevano poi deciso di sottoporlo a controllo lo avevano trovato in possesso di diverse bustine di hashish per un peso complessivo di circa 40 grammi. Date le circostanze, di tempo e di luogo, lo straniero era stato immediatamente tratto in arresto con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, aggravata dall’aver commesso il fatto in prossimità di luoghi frequentati dai più giovani. Dopo le indagini erano emerse anche altre responsabilità sempre in materia di spaccio a carico dell’imputato ma in altri luoghi e circostanze differenti. Dalle investigazioni quindi è scaturito un iter processuale unico che si è concluso nei giorni scorsi con la sentenza di condanna.

Vincenzo Brunelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.