Ruba portafoglio e usa bancomat: arrestata

Ruba portafoglio alla cliente di un negozio e utilizza la carta di credito per prelevare denaro, ma viene individuata e arrestata. È successo nella giornata di ieri (14 novembre) quando personale della volante del commissariato di Viareggio ha arrestato una 30enne di origine bulgara senza fissa dimora per il reato di furto con destrezza e utilizzo indebito di carta di credito.
Intorno alle 11 era arrivata una chiamata sul 113 da parte di una donna che lamentava di aver subito il furto del proprio portafogli all’interno del negozio Kasanova sulla passeggiata a Viareggio. La derubata ha precisato poi che autrice del furto era con molta probabilità una donna che aveva notato all’interno del negozio e che, dopo averle sottratto il portafoglio, aveva utilizzato illecitamente la sua carta di credito effettuando tre prelievi ad un vicino bancomat per un totale di mille euro. 

Giunti sul posto gli agenti hanno bloccato la borseggiatrice che nel frattempo era stata fermata dalla vittima mentre ancora si trovava nelle vicinanze dello sportello bancomat. Successivamente sono state analizzate le telecamere installate all’interno del negozio che hanno permesso di confermare il racconto della vittima. Dalle immagini, infatti, si vedeva chiaramente la 30enne nell’atto di poggiare una sciarpa sullo zainetto della vittima e poi rovistarvi furtivamente all’interno. A seguito dei rilievi sulle impronte è emerso, inoltre, che la donna non sarebbe nuova a tali episodi: era infatti già nota alle forze dell’ordine per furto con destrezza e per altri reati contro il patrimonio.
A questo punto la donna è stata arrestata e trattenuta all’interno delle camere di sicurezza del commissariato, in attesa del giudizio direttissimo che si svolgerà questa mattina al tribunale di Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.