Festa per i 104 anni del paracadutista Palagi

Festa per l’appuntato in congedo Giuseppe Palagi, paracadutista già appartenente al corpo dei carabinieri reali, che ha compiuto oggi (19 novembre) 104 anni. Nato a Capannori il 19 novembre 1915, Palagi si è arruolato nell’Arma il 16 giugno 1936. Nel 1941 fece parte del primo Battaglione carabinieri paracadutisti reali inviato durante la seconda guerra mondiale in Africa settentrionale.

Lì, il 19 dicembre dello stesso anno, prese parte alla battaglia di Eluet el Asel (Libia), zona in cui le truppe italiane avevano ricevuto l’ordine di opporsi all’avanzata dell’esercito britannico. Fatto prigioniero, riuscì poi a scappare, rientrando in Italia, dopo cinque anni di prigionia, nel 1946, continuando a prestare servizio in numerose località del territorio nazionale, da Palermo a Bolzano, sino al 1968, anno del suo collocamento in congedo.
All’appuntato Palagi, oggi il più anziano dei carabinieri ancora in vita, sono giunti per mano del comandante provinciale dei carabinieri di Lucca, tenente colonnello Ugo Blasi, gli auguri del comandante generale, il generale Giovanni Nistri, che ha ritenuto con un gesto simbolico interpretare i sentimenti di affetto e riconoscenza di tutti i militari dell’Arma dei carabinieri in servizio attivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.