Quantcast

Truffe con i falsi incidenti, caccia alla coppia

Falsi incidenti per truffare gli automobilisti, soprattutto gli anziani. Si moltiplicano, negli ultimi giorni, gli episodi non soltanto a Lucca ma anche in provincia, dove è caccia ad una coppia di Bonnie e Clyde che ogni volta, almeno fino ad adesso, riesce a farla franca. Solo in seguito le malcapitate vittime si rendono conto di essere state vittime di un vero e proprio raggiro.

La polizia è alla ricerca dei due malviventi, un uomo e una donna che senza scrupoli, approfittando della buona fede dei malcapitati automobilisti, chiedono risarcimenti per i danni subiti all’auto – ovviamente falsi – a vittime anziane che si convincono a consegnare il denaro richiesto dai due truffatori.
Negli ultimi giorni gli episodi si sono registrati a Lucca e nella Piana: spesso la tecnica utilizzata è la solita di sempre. I due fingono di essere stati urtati dall’auto della vittima, magari simulando danni allo specchietto e subito propongono un “accordo bonario”, per evitare di coinvolgere le assicurazioni. E in molti casi riescono a farla franca. La polizia invita a segnalare questi episodi tempestivamente al 113, avendo cura di annotare la targa e il modello del veicolo dei due truffatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.