Il 41enne ricoverato nella rianimazione del centro ustionati

Si è dato fuoco per evitare lo sfratto: è in progrosi riservata

E’ ricoverato in gravissime condizioni il 41enne di origini brasiliane che questa mattina (13 gennaio) si è dato fuoco nell’abitazione di corte Panattoni ad Altopascio dove viveva, per evitare lo sfratto.

Il 41enne ha riportato ustioni in circa il 70% del corpo ed è stato ricoverato nella rianimazione del centro ustionati dell’ospedale Cisanello, dove è stato condotto con l’elisoccorso Pegaso.

Si dà fuoco per evitare lo sfratto e provoca l’incendio dell’appartamento

Le sue condizioni sono apparse subito gravissime al medico che si trovava nell’ambulanza della misericordia di Altopascio che ha prestato sul posto le prime cure.

L’uomo si era dato fuoco in casa dopo che si era presentato l’ufficiale giudiziario accompagnato dai carabinieri. Uno sfratto divenuto esecutivo: di fronte alla prospettiva di lasciare quella casa e trovarsi per la strada il 41enne – che vive una situazione di disagio – ha pensato forse di farla finita.

Adesso lotta tra la vita e la morte. La sua prognosi è riservata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.