Quantcast

Coronavirus, altri 4 contagiati a Lucca, 10 nuovi positivi in Versilia. Primo morto in Toscana

I casi salgono a 31 in provincia di Lucca: altre 396 persone sono in quarantena

Quattro nuovi contagi a Lucca, altri 10 in Versilia: è il bilancio delle ultime 24 ore. Si allarga progressivamente il contagio da coronavirus: le infezioni in provincia di Lucca al momento salgono complessivamente a 31. E in Toscana si deve purtroppo registrare il primo decesso: si tratta di un 79enne che era ricoverato a Pisa.

Sono 53, invece, complessivamente, i nuovi casi di Covid-19 registrati in Toscana nelle ultime ventiquattro ore. Il monitoraggio è quello di mezzogiorno di oggi (8 marzo). La prima vittima era un settantanovenne con più patologie a carico e un quadro clinico già complesso in partenza, ricoverato ieri (7 marzo), all’ospedale di Pisa e deceduto nella mattinata di oggi. A confermare se la morte vada imputata al virus dovrà essere l’Istituto superiore di sanità, a cui spetta anche la validazione della positività del tampone.

I contagi a Lucca

A Lucca risultano colpiti altri 4 pazienti, tutti ultra 60enni. In particolare è risultato positivo un 60enne di Capannori che ha soggiornato a Milano: sta bene ed è a casa. Positivo anche un 70enne di Porcari che presentava soltanto alcuni sintomi clinici: sotto osservazione a distanza, si trova nella sua abitazione. Ricoverato al San Luca invece un uomo di 77, mentre un quarto risultato positivo, ancora un uomo, sta bene ed è a casa.

Non si è invece registrata alcuna nuova ordinanza di quarantena nel comune di Lucca. Stesso discorso a Capannori, dove in totale sono 37 i provvedimenti di isolamento fiduciario a domicilio disposti fino ad oggi.

Imprenditore ancora in terapia intensiva

A preoccupare ancora sono le condizioni del 59enne imprenditore di Segromigno, l’unico che è ricoverato ancora in terapia intensiva. Gli altri ricoverati si trovano in condizioni stabili nel reparto delle malattie infettive del San Luca.

I contagi in Versilia: positiva anche una 16enne

In Versilia sono invece 10 i nuovi contagi. Due si sono registrati a Seravezza: si tratta di un 83enne, marito della donna risultata positiva e ricoverata ieri a Livorno, ed un 53enne: entrambi si trovano a casa.

Quattro invece i casi a Forte dei Marmi: nessuno è ricoverato e i sanitari stanno seguendo l’evoluzione della malattia da casa. Si tratta di un 52enne e della moglie di 49 anni. Positivo anche un ragazzo di 23 anni ed è risultata contagiata anche una minorenne, una ragazza di 16 anni. Una 79enne, invece, sempre di Forte dei Marmi è ricoverata nelle malattie infettive a Livorno.

Fra Seravezza e Forte dei Marmi sono positivi, sostanzialmente, gli otto componenti di una stessa famiglia di noti commercianti del paese, come ha reso noto il sindaco Bruno Murzi.

Un caso è spuntato anche a Massarosa: si tratta di un 44enne curato a casa. A domicilio viene seguito anche un 47enne di Camaiore, risultato positivo. Ricoverato in ospedale anche un 52enne di Viareggio.

I casi in Toscana

Ieri erano stati 34 i nuovi positivi registrati in Toscana. I contagiati dall’inizio dell’emergenza salgono dunque in tutta la regione a 166, comprese tre persone clinicamente guarite, un morto e un paziente definitivamente guarito. Le persone al momento ancora colpite dal virus sono dunque 164.

Dei 53 nuovi tamponi risultati positivi nelle ultime ventiquattro ore, 19 sono stati analizzati nel laboratorio di virologia e microbiologia di Careggi, 26 in quello di Pisa ed 8 a Siena. I dati sono stati trasmessi dagli uffici dell’assessorato al Ministero della salute.

Questa la suddivisione per provincia di segnalazione o ricovero fino ad oggi, che può non coincidere con quella di residenza: 39 a Firenze, 13 a Pistoia e 3 a Prato (totale Asl centro: 55); 31 a Lucca, 21 a Massa Carrara, 17 a Pisa, 10 a Livorno (totale Asl Nord-Ovest: 74); 4 a Grosseto, 24 a Siena e 9 ad Arezzo (totale Asl Sud est: 37).

Le quarantene

Salgono invece a 2.394 le persone in isolamento a casa in tutta la Toscana, 674 in più rispetto a ieri. Il dato anche in questo caso è quello aggiornato a mezzogiorno di domenica 8 marzo. Nel dettaglio sono 984 le persone prese in carico attraverso i numeri dedicati, attivati da ciascuna Asl: 482 (erano 412 sabato) nella Asl centro (Firenze-Empoli-Prato-Pistoia), 396, ben 326 in più in ventiquattrore, nella Asl nord ovest (Lucca-Massa Carrara-Pisa-Livorno) e 106, cinquantatré in meno rispetto a sabato, nella sud est (Arezzo-Siena–Grosseto). Gli altri 1.410 casi in isolamento sono contatti stretti di casi positivi: 168, cinque in meno a distanza di ventiquattro ore nella Asl Centro, 483 (ottantanove in più rispetto al giorno prima) nella Nord Ovest e 759 nell a Sud est, ovvero duecentoquarantasette in più rispetto a sabato.

In totale dall’inizio dell’emergenza sono state testate 1364 persone di cui 1188 negative, 166 positive e 10 in corso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.