Coronavirus, impennata a Viareggio: c’è la metà dei nuovi casi della Versilia

Città deserta, il sindaco Del Ghingaro rinnova l'appello a stare a casa

Contagi da coronavirus, impennata a Viareggio. Sui 28 nuovi tamponi positivi della giornata di oggi (22 marzo) in Versilia la metà sono nel Comune guidato dal sindaco Giorgio Del Ghingaro.

A Viareggio, quindi, come ha ricordato il primo cittadino, i positivi sono 56, 14 in più di ieri. 38 sono in cura a casa, 18 in ospedale.

Il sindaco ha voluto ricordare che “dietro ai numeri ci sono le persone, A tutti i malati, in particolar modo della Versilia e di Viareggio, e alle loro famiglie, mando un abbraccio. Vi siamo vicini e a disposizione, se serve, per aiutarvi”.

“Un saluto e un ringraziamento – ha proseguito – anche a quanti lavorano per noi: nei supermercati, nei tabacchi, negli alimentari, nelle case di cura. A chi trasporta le merci”.

Le ordinanze e i decreti, comunque, sulla costa funzionano: come hanno potuto evidenziare le immagini dei droni della protezione civile passeggiata, marine e viali a mare erano completamente deserti.

Viali a mare e spiaggia di Viareggio ora.

Publiée par Giorgio Del Ghingaro sur Dimanche 22 mars 2020

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.