Minaccia suora e volontari della mensa della Caritas, divieto di avvicinamento per un 47enne

Il tutto era nato perché l'uomo pretendeva di entrare anche fuori dall'orario di apertura

A fine febbraio scorso aveva minacciato due volontari e una suora della Casa della carità di via del Fosso e danneggiato un’auto parcheggiata di proprietà della struttura e colpito uno dei volontari, ora il gip Nerucci ha disposto il divieto di avvicinamento sia alla struttura sia alle tre parti offese nel procedimento penale a carico di un 47enne di Lucca.

L’uomo avrebbe dato in escandescenza, secondo gli investigatori e gli inquirenti cittadini, a seguito di una discussione nata per il fatto che pare pretendesse di entrare in mensa prima dell’orario di apertura. Nonostante la richiesta di ripresentarsi negli orari indicati l’uomo avrebbe iniziato a comportarsi in maniera violenta prima verbalmente e poi materialmente.

Si sarebbe dapprima allontanato per poi tornare con un bastone, sempre secondo l’accusa, per danneggiare un’auto parcheggiata e minacciando di distruggere tutto se non lo avessero fatto entrare. Inoltre avrebbe anche colpito con un pugno uno dei volontari della mensa. Inevitabile l’intervento della forze dell’ordine che lo hanno poi allontanato definitivamente.

Dopo le denunce e le indagini che si sono avvalse anche di alcune videoriprese delle telecamere di sorveglianza l’uomo è stato denunciato per minacce aggravate, atti persecutori e danneggiamento e ora dovrà rispondere davanti ai giudici cittadini della accuse degli inquirenti.

Nei giorni scorsi è stata disposta quindi la misura cautelare a suo carico del divieto di avvicinamento a meno di 100 metri alla struttura di via del Fosso e alle tre persone che lo hanno denunciato e vittime del suo comportamento violento secondo i giudici inquirenti lucchesi. La vicenda proseguirà dunque nella aule del tribunale cittadino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.