Coronavirus, primo caso di contagio a Camporgiano

Colpito un uomo di Sillicano, i familiari in quarantena. Il sindaco Pifferi: "Manteniamo la calma"

Primo caso di positività al coronavirus nel comune di Camporgiano. Ad annunciarlo è il sindaco Francesco Pifferi. E’ risultato positivo un uomo che vive a Sillicano e che da qualche tempo era comunque in isolamento. I suoi familiari sono in quarantena.

“Era illusorio – dice – ritenere che un virus potesse arrestarsi alle porte della nostra comunità. La prima cosa che adesso dobbiamo fare è mantenere la calma e stringerci intorno alla persona e alla famiglia che stanno vivendo questo momento, aiutarle e augurare loro ogni bene. Solo comportandoci responsabilmente, con disciplina e rigore, dare prova di aver capito che il bene non solo nonstro e dei nostri cari ma dell’intera comunità dipende esclusivamente da noi”.

“In questo sforzo che stiamo tutti compiendo – prosegue Pifferi molto positiva si sta rivelando la collaborazione con Asl, Centro operativo intercomunale di protezione civile, istituzioni pubbliche e forze dell’ordine da un lato e tessuto economico e produttivo dall’altro. Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti costoro in modo assolutamente non formale. Ma la riconoscenza più grande ed incondizionata va riservata al personale medico e infermieristico, ospedaliero e territoriale e a tutti i volontari che ogni giorno antepongono la salute ed il bene comune ad ogni cosa, persino a loro stessi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.