In “gita” a Viareggio da Viterbo: finisce nei guai

Undici sanzionati nei controlli del commissariato di Viareggio

Decine di persone controllate e ben 11 sanzioni effettuate anche nella giornata di ieri nei confronti di persone prive di validi motivi per gli spostamenti

E’ il bilancio degli ultimi controlli del commissariato di polizia di Viareggio.

Estremamente variegata la casisitica dei “furbi” sanzionati nella giornata di ieri (3 aprile).

Un cittadino di Viterbo è finito nei guai perché ha spiegato che era “in gita” a Viareggio.

Un marocchino senza fissa dimora aveva ben pensato di non stare all’aperto, quindi voleva “ trovare riparo “ all’interno di una pizzeria del centro, dopo averne forzato l’apertura: naturalmente è stato denunciato anche per invasione di edifici e danneggiamento, accompagnato in questi uffici e fotosegnalato;

Un uomo e due donne venivano sono state a bordo di un’autovettura in via Aurelia , lontano 10 chilometri dalla propria abitazione: l’uomo accompagnava le due vicine di casa a fare la spesa; ma come se non bastasse, gli accertamenti effettuati consentivano di verificare che tutti e 3 sono domiciliati a 20 metri da un supermercato.

Nei guai anche un runner che, a circa 7 chilometri dalla propria abitazione, si allenava ignaro delle note regole previste dalla normativa.

E’ finita nel mirino anche una coppia di coniugi si recava a fare la spesa a Torre del Lago, in due per la “notevole consistenza” delle derrate alimentari; anch’essi, avevano inteso erroneamente che la spesa si dovesse fare nel “supermercato più lontano”, ma la norma prevede che la si faccia assolutamente in quello più vicino.

Non è bastata la chiusura dei parchi pubblici ad un viareggino che serenamente passeggiava all’interno della pineta di Ponente, portando a spasso l’incolpevole cane. Due cittadini rumeni, infine, giravano a bordo della propria autovettura; il motivo : stanchi di stare in casa. Non è bastata ad evitare loro la multa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.