Ancora un lutto a Castelnuovo: morto l’ingegner Italo Mocci foto

Era titolare di un noto studio in paese e aveva collaborato con l'amministrazione comunale

Un’altra morte porta il lutto a Castelnuovo Garfagnana.

È morto nella notte in ospedale a Lucca dove era ricoverato per un aggravamento delle sue condizioni di salute, l’ingegnere Italo Mocci, conosciuto e stimato titolare dello studio di ingegneria e sicurezza sul lavoro di via Vannugli a Castelnuovo di Garfagnana.

“Professionista di lungo corso, attivissimo nel suo lavoro – lo ricorda il presidente del consiglio comunale, Francolino Bondi – aveva prestato la sua opera, soprattutto negli ultimi anni, collaborando fattivamente con l’amministrazione comunale, dando un importante contributo alla realizzazione di alcuni progetti fra i quali quello di una ippovia di collegamento dalla zona dei Cerri alla Fortezza di Mont’Alfonso. Fra il sindaco Tagliasacchi e l’ingegner Mocci si era così instaurato un rapporto di stretta collaborazione che col tempo aveva finito per assumere, anche sul piano personale, un significato e un valore particolarmente importanti”.

“Io – ricorda ancora Bondi – ho conosciuto l’ingegner Mocci fin da ragazzo e con lui per tutta la vita ho intrattenuto saldi e continui rapporti di amicizia, rapporti che il tempo e le circostanze hanno sempre contribuito a consolidare. Italo lascia nel lutto e nel dolore più profondi la moglie Albarosa e il figlio Giovanni. A loro e ai parenti tutti va, insieme col sindaco, il mio più sentito profondo cordoglio, unito a vivissimi sentimenti di affettuosa vicinanza”.

Anche la comunità di Gorfigliano ricorda l’ingegner Mocci: “Per tutti noi di Gorfigliano – ricorda Yuri Brugiati, presidente dell’associazione culturale Paese Vecchio di Gorfigliano – la scomparsa dell’ingegner Italo Mocci è una grave perdita umana e professionale. Nei suoi confronti nutriamo un grande debito di riconoscenza per aver svolto sin dall’inizio, un ruolo fondamentale nel recupero e nel restauro della nostra amata chiesa vecchia iniziato nel 1983“.

Italo Mocci ingegnere Castelnuovo

“Ci siamo incontrati – dice – l’ultima volta ad agosto 2019 nel suo studio a Castelnuovo di Garfagnana. In quella occasione, parlammo a lungo della chiesa vecchia e della storia del suo recupero e restauro iniziati nel 1983. Un progetto che l’ingegner Mocci conosceva molto bene avendo diretto tutti i lavori. Ogni volta che ci tornerò, guardando verso il cielo caro Italo lei ci sarà e sarà insieme a don Alberto Bartolomei, a Secondo Casotti, a Olimpio Cammelli e ai tanti volontari “eroi” come lei Italo. Con il vostro amore, la vostra tenacia e la vostra passione avete trasformato quello che era solo un sogno nella meravigliosa realtà che oggi tutti possono ammirare. Grazie Italo “eroe” tra gli “eroi” della chiesa vecchia di Gorfigliano”.

Al cordoglio si unisce anche la redazione tutta di Serchio in Diretta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.