Quantcast

Passeggiate, colline prese d’assalto da runner e camminatori

Le deroghe agli spostamenti occasione anche per due chiacchiere, a distanza, fra amici: fioccano selfie e storie sui social

Passeggiare che passione. In città o, preferibilmente in collina. E magari approfittarne per salutare amici e conoscenti.

Perché per ogni concessione che si fa c’è sempre un piccolo strappo alla regola.

Oggi, effettivamente, le strade di città e di campagna erano piene di gente. A passeggiare e non solo. Di riunioni tra amici, mascherate da passeggiate, con tanto di selfie o storie, ne è piena la rete. Così come di capannelli, a distanza e in cerchio, per scambiare due chiacchiere ma anche per bersi una birra in compagnia come non accadeva da tempo.

Ma in attesa della riapertura delle Mura e dei parchi, che avverrà domattina (4 maggio) ad essere prese d’assalto letteralmente sono state le colline lucchesi. Fra runner e camminatori in certi momenti sembrava di essere davvero in una strada di città.

Vorno, cartello per chi passeggia: “Mascherina indosso o vi segnaliamo”

Regge, quello sì, l’utilizzo della mascherina (ma non per chi corre) e, molto spesso, dei guanti e una certa attenzione alle distanze. Quel messaggio è passato. Nelle maglie larghe delle deroghe, invece, tanti comportamenti al limite che saranno al vaglio di chi è preposto ai controlli.

Con la speranza di arrivare il prima possibile anche alla fase 3, quella di un virus praticamente sconfitto.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.