Soddisfazione anche a Lucca per la liberazione della volontaria Silvia Romano

Messaggi dalla politica. Ringraziamenti agli investigatori che hanno lavorato per una soluzione

Silvia Romano è libera. La cooperante della onlus Africa Milele era stata rapita il 20 novembre del 2018 in
Kenya, nel villaggio di Chakama, a 80 chilometri da Malindi. Secondo quanto ricostruito dalla procura di Roma e dai carabinieri del Ros, era tenuta prigioniera in Somalia da uomini vicini al gruppo jihadista Al-Shabaab, l’organizzazione somala affiliata ad Al Qaeda e considerata “ostaggio politico”.

Centinaia anche da Lucca i messaggi di felicità per la liberazione della volontaria dopo l’annuncio su Twitter del premier Giuseppe Conte. Fra i primi, con un tweet, il senatore Pd Andrea Marcucci: “Silvia Romano è libera dopo un anno e  mezzo di prigionia. È una notizia che ci riempie di felicità. Grazie, grazie, grazie agli investigatori che hanno continuato a seguire le sue tracce. Ben tornata Silvia!”.

Sulla liberazione anche l’assessore regionale, Marco Remaschi: “Silvia Romano è finalmente libera – dice – Una notizia importante e bellissima. Una notizia che probabilmente oggi, in questa situazione così drammatica, ci sembra ancora più forte e commovente. Grazie alle donne e agli uomini che hanno silenziosamente lavorato per fare in modo che si arrivasse a questo risultato eccezionale”.

Di “bellissima notizia” parla il consigliere regionale del Pd, Stefano Baccelli. “Grande notizia”, gli fa eco il sindaco di Capannori e presidente della Provincia, Luca Menesini. “È un gran bel giorno per l’Italia”, il commento del sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti.

“Sono stata forte, ho resistito. Le parole più belle sono proprio di Silvia Romano, da oggi finalmente libera – è il commento del sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini – Grazie a chi ha reso possibile tutto ciò: una notizia che arriva dolce come una carezza sui nostri cuori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.