Minacce ai volontari della Caritas dopo il divieto di avvicinamento: in manette

Aggravata la misura cautelare per un uomo senza fissa dimora molto noto in centro storico

Minacce ai volontari Caritas dopo il divieto di avvicinamento alla mensa, finisce in manette.

Nel pomeriggio di oggi (15 maggio) le volanti, dando esecuzione alla misura cautelare della custodia in carcere disposta dal Gip Riccardo Nerucci, hanno arrestato A.A., un uomo di 47 anni senza fissa dimora noto per esser solito bivaccare nel centro storico, che pochi mesi fa era stato colpito anche dal divieto di avvicinamento alla mensa della Caritas a causa dei suoi continui atteggiamenti violenti e aggressivi, tanto da incutere con la sua sola presenza un forte stato di timore negli operatori della struttura e negli ospiti.

In un’occasione aveva anche preso di mira l’automobile di una volontaria danneggiandola con un bastone per poi minacciare la donna, il responsabile della Caritas e una suora che lavora nel centro.

Nonostante il divieto di avvicinamento alle vittime, ottenuto in seguito alla denuncia per atti persecutori, l’uomo, ritenuto dedito all’uso di alcol, pochi giorni fa aveva incontrato in piazza San Michele una delle sue vittime, minacciandola di morte e costringendola a scappare velocemente, mentre gli urlava che non gli importava niente degli ordini del giudice.

Questo ultimo episodio ha aggravato la posizione dell’uomo, nei cui confronti il Gip, su proposta del pubblico ministero Sara Polino, ha deciso di sostituire la misura del divieto di avvicinamento con la custodia in carcere, tenuto conto anche del suo disprezzo verso i provvedimenti dell’autorità.

Adesso l’uomo si trova in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.