Ruba i soldi in cassa al datore di lavoro: nei guai giovane parrucchiera

Il titolare aveva segnato le banconote e poi chiesto l'intervento dei carabinieri che l'hanno colta sul fatto

Ruba i soldi nella cassa del suo datore di lavoro e finisce con una denuncia.

I carabinieri della stazione di Piegaio hanno denunciato per furto una giovane parrucchiera di 26 anni, residente in Garfagnana, impiegata da anni in un salone di bellezza nel territorio del comune di Pescaglia.

Già prima della chiusura dell’attività per l’emergenza epidemiologica da Covid 19, il titolare si era rivolto ai carabinieri, per denunciare il periodico ammanco dal fondo cassa di somme di denaro anche importanti. I sospetti si sono così concentrati su una dipendente, che una volta riaperta l’attività dopo oltre due mesi di stop sarebbe tornata ad asportare l’importo di 200 euro  lo scorso lunedì e di 160 il giorno successivo.

Questa volta il titolare aveva però contrassegnato le banconote, che i militari della stazione, dopo aver controllato la ragazza al termine del suo turno lavorativo di martedì mentre stava raggiungendo la sua auto, hanno trovato nella sua borsetta per l’intero importo e con il corrispondente numero seriale.

La ragazza, nonostante la flagranza di reato è stata denunciata, ma sarà molto difficile per lei, date le circostanze, mantenere il suo posto di lavoro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.