Sfottò ai carabinieri dopo essersi arrampicati sul tettuccio della gazzella: denunciati

Nei guai sei minorenni che dopo il gesto hanno postato la fotografia sui social network

La notte brava di sei minorenni – tutti tra i 15 e i 16 anni – è finita con una denuncia. I giovani per farsi belli con i followers sono saliti sul tettuccio dell’auto dei carabinieri di Lido di Camaiore che era impegnata nei controlli in un locale nei pressi del pontile nella notte tra il 22 e 23 maggio scorsi.

I sei, approfittando che i militari si erano allontanati per verificare il rispetto delle misure contro il contagio da coronavirus, si sono arrampicati sull’autovettura di servizio dei carabinieri e si sono seduti sul cofano e tetto scattandosi una fotografia mentre alcuni di loro compivano anche gesti offensivi con le mani.

Non contenti, hanno condiviso la fotografia sui social network.

Tuttavia, lo scatto è arrivato anche in mano ai carabinieri che, quindi, hanno avviato degli accertamenti e sono risaliti a tutti i responsabili che sono stati poi convocati in caserma, insieme ai genitori, e denunciati alla procura dei minori per il reato di vilipendio delle forze armate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.