L’emergenza coronavirus fa slittare i lavori per la nuova casa della salute al Turchetto

Saranno necessari almeno tre mesi in più per il cantiere

L’emergenza coronavirus fa slittare i lavori della nuova casa della salute al Turchetto, nel comune di Montecarlo. La mancanza di protocolli precisi per la sicurezza, spiegano il responsabile del cantiere avviato dall’Asl Toscana nord ovest, ha prodotto un inevitabile ritardo nei lavori la cui conclusione slitterà di almeno tre mesi.

Lo ricapitola in una determina specifica l’azienda sanitaria locale che ha dovuto modificare il cronoprogramma dopo aver ricevuto una dettagliata relazione dal Rup secondo cui in ragione dei maggiori lavori da eseguire e dei maggiori adempimenti di sicurezza si sono determinati maggiori tempi di esecuzioni in 91 giorni naturali e consecutivi.

Dopo l’approvazione del progetto definitivo era stata indetta una gara a procedura negoziata per l’affidamento dell’intervento a base d’asta di 621.478,09. Al termine della proceduta l’appalto era stato aggiudicato al raggruppamento temporaneo di imprese Edilizia 3M Srl, Termosanitaria Srl e Cise Srl che ha offerto un ribasso rispetto alla gara del 23,111 per cento. L’importo complessivo dei lavori sarà quindi di poco più di 530mila euro Iva compresa. Il provvedimento è immediatamente esecutivo, di conseguenza, dopo la consegna dell’immobile i lavori potranno partire al più presto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.