Abbandonavano inerti lungo la strada, 2 imprenditori nei guai

Ventisei le sanzioni elevate durante i controlli dei carabinieri forestali di Camporgiano

Più informazioni su

Abbandoni seriali di rifiuti, due denunciati e una raffica di sanzioni. E’ questo il bilancio dell’attività di contrasto agli abbandoni seriali di rifiuti posta in essere da parte dei militari della stazione carabinieri forestali di Camporgiano tra marzo e maggio scorsi.

L’attività di controllo, eseguita anche con sistemi di videosorveglianza, si è concentrata su alcuni siti in aree rurali particolarmente interessati dalla pratica degli abbandoni seriali di rifiuti ed ha consentito di identificare gli autori delle operazioni di sversamento, spesso realizzate con il getto dei rifiuti dagli autoveicoli.

Nel medesimo contesto sono stati pure identificati due imprenditori edili della zona, autori secondo gli inquirenti di diversi sversamenti di macerie edili da un autocarro in un’area verde a bordo strada. Entrambi, segnalati all’autorità giudiziaria, dovranno rispondere del reato di gestione illecita rifiuti, che prevede la pena dell’arresto da tre mesi a un anno o l’ammenda da duemilaseicento euro a ventiseimila euro.

Molti dei sanzionati dovranno anche rispondere della violazione delle norme di contenimento per il covid19, essendo la maggior parte degli abbandoni di rifiuti avvenuti in periodo di lockdown.

Sono state contestate 26 sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di 14.746,61 euro.

I carabinieri forestali ricordano che l’abbandono illecito di rifiuti è punito dall’articolo 255 del Dlgs 152/06 con sanzioni pecuniarie che arrivano fino a 3.000 euro e, nel caso in cui siano coinvolte imprese le stesse possono incorrere nella denuncia penale e nel sequestro e confisca dei mezzi utilizzati per il trasporto e lo sversamento dei rifiuti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.