Finisce in cella dopo la lite con i vicini

Il 41enne era colpito da una condanna a 7 anni per spaccio internazionale di droga

Finisce in manette al termine di una banale lite tra condomini. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri (1 luglio) in viale Castracani dove per sedare gli animi dei vicini è dovuta intervenire la polizia.

Una volta sul posto, identificate le parti in causa, è emerso che su uno dei due uomini, Rachid Rboub, 41 anni, marocchino, pendeva una sentenza di condanna a 7 anni di carcere da scontare per spaccio internazionale di droga, per fatti commessi a Bologna 7 anni fa.
L’uomo, quindi, è stato tradotto in carcere in esecuzione della sentenza della corte di appello di Bologna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.