Fa acquisti con la carta rubata, arrestato anche il complice

Individuato dalle telecamere di videosorveglianza e dalla felpa sgargiante che utilizzava durante le spese

Uso indebito di carta di credito e ricettazione, arrestato anche il complice della donna che aveva compiuto il furto in un’abitazione lo scorso 13 di giugno.

Si sono concluse le indagini delegate alla polizia dal pm Elena Leone che hanno portato all’arresto del compagno della donna, un 37enne di origine marocchina, in esecuzione della misura di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Antonia Aracri.

Dalle indagini e dalle immagini raccolte dalle telecamere di videosorveglianza è emerso che l’uomo, già alle 7 del mattino, era in possesso delle carte di credito rubate nell’abitazione la notte prima, e le ha utilizzate in concorso con la donna in un primo momento in un supermercato, poi in un’edicola, dove ha acquistato un gratta e vinci, e infine la donna da sola l’ha utilizzata al bar dove è stata arrestata, per fare colazione.

Nelle immagini l’uomo è apparsa sempre con la mascherina e un cappellino, ma con indosso una felpa dai colori sgargianti che è stata rinvenuta durante la perquisizione operata dalla polizia a casa della coppia, consentendo di risalire all’uomo.

Sulla base dei precedenti e della sua pericolosità sociale, il Pm Leone ha chiesto la misura cautelare in carcere, disposta dal Gip ed eseguita oggi dalla polizia che lo ha condotto in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.