Furti in serie nei negozi all’ora di pranzo, incastrato il responsabile

Denunciato dopo un colpo tentato a San Marco e multato per guida senza patente su un'auto senza assicurazione

Incastrato dalla polizia il responsabile di furti in serie nei negozi della città all’ora di pranzo.

Operava a Lucca già dall’anno scorso. Sempre all’ora di pranzo, si avvicinava ai negozi sperando che fossero stati lasciati incustoditi per l’assenza temporanea del titolare e forzava l’ingresso. Un accesso veloce e via, a bordo di autovetture intestate ad insospettabili.

Si tratta di un italiano, nato 60 anni fa in Lombardia e residente da tempo in provincia di Massa, già conosciuto per furti e truffe, sospettato di aver commesso furti in questa città a novembre e a giugno scorsi.

Il 3 luglio è stato notato dagli investigatori della squadra mobile in centro storico: l’uomo, sceso da un veicolo parcheggiato poco distante, prova ad aprire a spallate la porta di un negozio di bici. L’arrivo di alcuni passanti lo ha costretto a desistere. I tentativi, ai danni di altri negozi sono proseguiti, questa volta nella periferia. In alcune occasioni ha tentato più volte di forzare la porta facendo la spola tra il negozio e la macchina, in cui trova riparo dagli occhi indiscreti dei passanti.

Infine a San Marco è riuscito a sollevare la saracinesca di un negozio che, evidentemente, non era stata chiusa a chiave.
Gli investigatori lo bloccano all’interno, dove trovano anche il proprietario. Il malvivente, infatti, approfittando del colpo di fortuna, aveva fatto ingresso nel negozio trovando il titolare intento a sbrigare le ultime pratiche prima del pranzo. Il ladro, dopo aver chiesto se il negozio fosse aperto, si è allontanato di corsa. Quando l’hanno fermato gli uomini della squadra mobile aveva in tasca un grosso cacciavite e in macchina degli arnesi atti allo scasso.

Trattandosi di un furto semplice non consumato è stato denunciato.

Gli investigatori hanno poi accertato che il veicolo a bordo del quale viaggiava era privo di copertura assicurativa e che l’uomo viaggiava senza la patente di guida che gli era stata ritirata. Il veicolo è stato sottoposto a custodia giudiziale a spese dell’uomo, denunciato anche ai sensi del codice della strada.

Nei suoi confronti è scattato anche il foglio di via obbligatorio dalla città di Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.