Detenuto dà in escandescenze e poi tenta il suicidio

Momenti di tensione al carcere di Lucca: il 37enne trasportato in ospedale

Ancora momenti di tensione nel carcere di Lucca. A comunicarlo sono le sigle sindacali della polizia penitenziaria (ben sette) con i propri responsabili.

L’episodio risale a domenica (2 agosto) quando un detenuto di 37 anni di origine algerina, in isolamento nella terza sezione, ha distrutto tutti gli arredi della cella, inveendo contro l’agente di servizio.

Non pago lo stesso detenuto nella prima mattinata di ieri (3 agosto) si è cosparso il corpo dei propri escrementi e poi ha tentato di impiccarsi.

È stato salvato grazie al tempestivo intervento del personale di polizia penitenziaria ed è stato trasportato in ospedale per le cure del caso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.