Ladro di bici tradito dalla chiave del lucchetto

Individuato dalla polizia dopo un appostamento e denunciato

Ladro di bici finisce nei guai grazie all’intuito degli agenti del commissariato di polizia di Viareggio.

Nel pomeriggio di ieri gli uomini della polizia sono intervenuti in via Coppino, a seguito di una segnalazione di un cittadino che aveva riconosciuto, legata ad un palo della luce, la propria bicicletta, oggetto di furto pochi giorni prima.

A seguito di immediati accertamenti, gli agenti hanno individuato, nelle immediate vicinanze, un’abitazione in cui si trovavano due stranieri.

Un mirato servizio di appostamento ed osservazione ha consentito loro di verificare che proprio in questa abitazione, sul comodino di uno dei due, si trovava la chiave di un lucchetto che, a seguito di immediata verifica, ha aperto il lucchetto che teneva legata la bicicletta rubata.

Il derubato ha potuto così tornare in possesso della propria bicicletta mentre uno dei due, 28 anni residente a Lucca ma di origini marocchine, è stato denunciato in stato di libertà e colpito da foglio di via obbligatorio del questore di Lucca che gli impedisce il ritorno nel Comune di Viareggio per tre anni.

Il secondo, marocchino di 25 anni senza fissa dimora, irregolare e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, è stato invitato all’ufficio immigrazione per regolarizzare la propria posizione sul territorio nazionale.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.