Contenzioso per il nuovo ospedale di Lucca, trovato l’accordo tra Asl e Sat

L'azienda sanitaria dà seguito alla conciliazione: dovrà pagare quasi 8 milioni di euro

Si chiude dopo tre anni con un accordo transattivo il contenzioso tra Asl Toscana Nord Ovest e Sat per la realizzazione del nuovo ospedale di Lucca (e di quello delle Apuane). L’azienda sanitaria dovrà pagare al concessionario 7 milioni e 970mila euro.

Tutto era iniziato quando il 20 dicembre 2017 quando all’Asl era stato notificato il ricorso di Sat Spa davanti al Tar della Toscana contro la deliberazione del direttore generale del 26 ottobre di quell’anno con la quale l’Asl Toscana Nord Ovest ha deliberato di approvare il conto finale dei lavori di costruzione del nuovo ospedale delle Apuane nel contesto del quale era stata disposta, da parte del Rup della costruzione,l’applicazione di una penale per ritardata esecuzione dei lavori stessi.

Il 28 luglio dello stesso anno era poi stata notificata una istanza di avvio della procedura di accordo bonario relativa invece alle riserve iscritte nella contabilità lavori del nuovo ospedale di Lucca e anche esse in parte relative alla tempistica di realizzazione dell’opera.

Una procedura che il 4 agosto 2017 era stata aperta anche per i lavori al nuovo ospedale di Massa, ma entrambe erano rimaste senza esito.

Nel dicembre 2019 la nuova mossa di Sat, che aveva depositato alla sezione specializzata in materia di imprese del tribunale di Firenze un atto di citazione nei confronti dell’Asl chiedendo l’accoglimento delle domande effettuate a seguito di riserve iscritte sui libri contabili del procedimento di costruzione del nuovo ospedale di Lucca per un importo complessivo di ben 20.023.993 di euro, al netto del saldo liquidato a seguito del collaudo tecnico amministrativo.

Contro quella cifra l’Asl aveva schierato il proprio legale Ilaria Pagni, ntroducendo domanda riconvenzionale per un importo pari a 4.675.645 di euro.

Alla prima udienza il giudice aveva rinviato le parti a svolgere un preventivo tentativo di mediazione ma con ulteriore atto di citazione notificato il 27 giugno 2019 sempre al Tribunale di Firenze, Sat ha richiesto, per gli stessi capitoli, 68milioni e 779mila euro per la realizzazione dell’ospedale di Massa.

L’azienda si è costituita proponendo dal canto suo una cifra più contenuta: 8 milioni e 88mila euro circa. Anche in questo caso il giudice ha invitato le parti a conciliare, con procedure che sono state aperte all’organismo di mediazione dell’ordine degli avvocati di Firenze, dove si sono svolte tre sedute, l’ultima delle quali nel febbraio scorso. In questa sede è stato deciso di dare concreto corsso al tentativo di conciliazione, mettendo a disposizione 7milioni e 967mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.